NaTourArt – CiaoVeneto

i sono anche le Buone Tavole dei Berici fra gli attori dei due itinerari in bicicletta nella provincia di Vicenza presentati il 30 ottobre a Valdobbiadene. Nel corso dell’evento conclusivo del progetto “Dal lago alla laguna”, promosso da Esac spa, realtà formativa del commercio, turismo e servizio che fa capo a Confcommercio Vicenza. Gli eventi fanno parte della fase conclusiva del programma regionale “CiaoVeneto”, finanziato con il Fondo Sociale Europeo, al quale hanno partecipato ben 11 partner in quattro territori: Lago di Garda, Verona, Venezia e, appunto, Vicenza. Nella nostra provincia sono state coinvolte una sessantina di imprese turistiche, chiamate a progettare, dopo un percorso formativo, degli itinerari in grado di intercettare il fenomeno crescente del turismo slow, che in Veneto ha ancora ampi margini di crescita. I due itinerari, denominati “NaTourArt”sono percorribili fin da subito, in un tour guidato in programma il 10 e il 17 novembre. Domenica 10 novembre si partirà da piazza IV novembre a Noventa Vicentina, per un tour intitolato “Il Palladio a sud di Vicenza”, che toccherà Villa Barbarigo, Villa Pojana (a Pojana Maggiore) Villa Repeta (a Campiglia dei Berici) per terminare con la visita del Giardino Prosdocimi, una rarità ancora sconosciuta. Domenica 17 novembre, invece, si potrà pedalare tra Vicenza e le sue colline, con partenza alle ore 9.00 dal piazzale della Vittoria a Monte Berico, passaggio per il centro storico, il lago di Fimon e visita guidata a Villa Valmarana ai Nani . Le due uscite sono gratuite, compresa la fornitura delle biciclette a pedalata assistita e caschetto.“NaTourArt” non è, comunque, l’unico obiettivo slow inserito nel programma regionale “Ciao Veneto”: a Valdobbiadene,è stato presentato anche uno speciale itinerario a piedi dedicato al navigatore Antonio Pigafetta(quest’anno, tra l’altro, si celebra il Cinquecentenario della prima circumnavigazione del globo alla quale partecipò), che si snoda tra le vie del Capoluogo ed è statopredisposto dagli operatori coinvolti nel progetto “UN.ES.CO: Un’esperienza condivisa per valorizzare il patrimonio storico culturale” (evento a partecipazione gratuita, iscrivendosi su Eventbrite). Tutti gli itinerari saranno poi disponibili on line e descritti grazie a video e a mappe, per dare l’opportunità al turista di poter conoscere la nostra provincia attraverso un’esperienza coinvolgente, che unisce natura, cultura e sostenibilità.