Dopo il lockdown.

Ogni ristorante è stato sanificato e ogni ristorante ha misurato il suo spazio in lungo e in largo per cercare di far fronte alle nuove disposizioni. Le Buone Tavole dei Berici prima di riaprire hanno adottato ogni precauzione per non mettere a repentaglio la salute dei propri clienti e quella del proprio personale. Un metro sarà la distanza che verrà rispettata tra i tavoli e fra un commensale e l’altro. Camerieri e cuochi indosseranno sempre mascherina e guanti. Anche gli stessi avventori avranno la mascherina per spostarsi nel locale al di fuori del proprio tavolo. Le prenotazioni, seppure praticate da sempre, saranno rigidamente obbligatorie e il ristoratore dovrà mantenere su di un registro il nome dei suoi clienti, almeno per 14 giorni. Menu cartaceo a perdere o plastificato per essere più facilmente sanificato, insieme all’alternativa digitale, sarà una delle norme più visibili, unita a quelle che riguardano la sanificazione di oliere e saliere. Anche le posate potranno essere oggetto di sanificazione, come anche il tavolo e le sedie , ad ogni cambio di commensale.