Ricette

Risotto porri e patate

Ingredienti per 4 persone

300 g di riso Vialone nano, 2 porri medi, 1 cipolla bianca,1 patata a pasta gialla, 200 g di zucca, 500 ml di brodo vegetale, 50 g di burro, Grana Padano q.b., olio evo q.b., sale q.b.

Tagliare finemente i porri e saltarli in padella con olio evo e un po’ d’acqua. Sbucciare la patata e tagliarla a dadini e sbollentarla. Preparare la crema di zucca, cuocendola con un po’ d’olio e la cipolla, lasciando che si sfaldi. Alla fine, frullarla per ottenere una crema morbida ma consistente. Tostare velocemente il riso nell’olio e poi unirvi le patate e parte dei porri. Coprire con il brodo vegetale e poi infornare a 160°C fino a che il brodo non viene assorbito del tutto (circa 30 minuti). Mantecare con il burro e il formaggio. Nel frattempo, friggere con un po’ d’olio i porri rimasti. Una volta che il risotto è cotto, stendere sul fondo del piatto la crema di zucca e poi sopra mettere il riso e decorare con i porri fritti.

Anitra al forno

Ingredienti:

un’anitra, di cortile (muta) o germano reale,
bacche di ginepro,
chiodi di garofano,
2 carote a pezzetti,
2 agrumi(limoni/arance/lime a piacere)
1 bicchiere vino bianco
olio evo,
sale

Dopo aver pulito e fiammeggiato l’anitra la si lessa in abbondante acqua non salata. Una volta cotta (le carni devono rimanere sode), la si prepara per la cottura al forno. Si cosparge l’anitra con le spezie e se ne infilano anche dentro la pancia del volatile insieme a qualche grano di sale grosso. Prima di metterla in forno a 180°C si spremono gli agrumi (le cui bucce possono essere inserite a piacere nella pancia per dare un maggiore aroma di freschezza) e si bagna l’anitra. Si passa con un giro d’olio e poi si inforna per una mezz’ora circa. Durante la cottura bagnare l’anitra con il fondo di cottura. Quasi alla fine, versare il vino bianco e lasciare che evapori. L’anitra sarà pronta, quando la pelle sarà dorata e asciutta, ma non secca.

Risotto con capesante e asparagi verdi e curcuma.

Ingredienti per 4 persone: 350 gr riso vialone nano, 150 gr asparagi verdi, 100 gr capesante, un fiocchetto di burro, sale q.b., brodo vegetale q.b., olio evo q.b. curcuma q.b.

Tagliamo a pezzetti gli asparagi e le capesante e teniamo tutto separato in due piatti diversi. Prepariamo il riso e lo tostiamo con un giro d’olio nella pentola. Aggiungiamo man mano il brodo e lavoriamo il riso per una decina di minuti. Poi inseriamo gli asparagi e cinque minuti dopo le capesante. Spolverare con un paio di pizzichi di curcuma. A cottura ultimata(circa 20 minuti) mantecare con un fiocchetto di burro e un goccio d’olio evo. Impiattare e servire.